Quanto vale la tua palestra?

Di solito compratore e venditore di un centro fitness attribuiscono due valori a volte molto diversi alla stessa struttura.
Non sempre è facile capire il reale valore di un business così particolare.
Buy Sell Hold HeartbeatsPer le valutazioni d’azienda nelle compravendite ci sono diversi metodi quantitativi, comunemente accettati, e tra i piu’ in uso nelle transazioni di piccole e medie aziende vengono utilizzati il metodo dei multipli e il metodo del patrimonio netto rettificato.
Secondo il metodo dei multipli la valutazione viene effettuata moltiplicando un parametro di riferimento per un multiplo di settore. Il parametro di riferimento è quasi sempre il Mol (Margine operativo Lordo) e non il fatturato, che è decisamente passato di moda (è importante la redditività e non quanto si movimenta).
Il Mol lordo è il margine prima degli oneri finanziari, ammortamenti, accantonamenti e tasse, tipicamente è quindi il risultato della gestione ordinaria.
Il multiplo di settore è un parametro che dipende dalla tipologia di settore e dalle prospettive di sviluppo. Questo dato non è costante per tutte le aziende dello stesso settore ma varia in funzione delle specificità dell’azienda, ad esempio i fattori che fanno aumentare questo multiplo sono la presenza di una buona organizzazione, clientela diversificata e contrattualizzata, impianti e macchinari moderni.
Il metodo dei multipli risente fortemente dei risultati di conto economico del periodo e normalmente si ricorre ad una media degli ultimi 2-3 anni (incluso l’anno in corso) e si depurano i risultati da quelle operazioni particolari fatte ad esempio ai fini di ottimizzazione fiscale.

Il metodo del patrimonio netto considera invece la valutazione di mercato di tutti i beni che costituiscono il patrimonio dell’azienda (immobili, macchinari, crediti) a cui va aggiunto l’avviamento.
Possono esserci quindi plusvalenze latenti derivanti dal fatto che generalmente alcuni beni (tipicamente i beni immobili) sono iscritti al costo storico e possono avere un valore di mercato molto superiore.
Di contro possiamo anche avere minusvalenze derivanti dal fatto che il valore corrente delle poste attive di bilancio puo’ non essere reale (su tutti menzioniamo la dubbia incassabilità dei crediti iscritti a valore nominale o macchinari obsoleti, che hanno un valore bassissimo).
Questo metodo e’ influenzato dalla situazione patrimoniale in un preciso momento in quanto “scatta la fotografia” in un preciso istante.
Il valore dell’avviamento dipende dalla capacità di produrre reddito e va considerato che, se la struttura non produce reddito, difficilmente riusciamo ad determinare un valore positivo di avviamento.

MX14_LIFESTYLE_male-and-male_converse_treadmill_toronto_smEntrambi i metodi hanno un indubbia valenza ai fini teorici ma non dobbiamo mai dimenticare che l’importanza fondamentale è stabilire se c’è un mercato e quanto il mercato è disposto a pagare.
C’è sempre differenza tra il valore teorico ed il prezzo di mercato ed infatti la definizione corretta di valutazione d’azienda è a mio parere la seguente: il prezzo a cui giungono due controparti dove nessuna nelle due ha un disperato bisogno di vendere o acquistare e dove per entrambe ci sia una conoscenza ragionevole degli elementi importanti della transazione.
E’ chiaro che ci siano, oltre agli aspetti quantitativi, molti aspetti psicologici, ad esempio la stessa persona attribuisce due valori diversi alla stessa cosa a seconda che la debba vendere oppure comprare.
Va considerato infine con grande attenzione il potere negoziale delle parti derivanti dalle piu’ svariate casistiche e che è estremamente importante al fine di comprendere il valore finale della transazione di compravendita.

logo UPDott. Carlo Serroni
www.doc-fin.com
www.upsoluzioni.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *