Ecco il mondo di Matrix Fitness

Now, we have the top talented people working together to build up the best, biggest and the happiest fitness group in the world” Peter Lo.

Peter Lo è il fondatore di Johnson Health Tech ed in questa frase comunica un valore nuovo  che spesso non si prende in considerazione in molte aziende. Essere “the happiest fitness group”, ovvero essere i più felici, è uno dei nostri obiettivi principali.

Matrix nello specifico dimostra ogni giorno che l’intenzione di tutto lo staff è rivolta anche a questo obiettivo. Poca prosopopea; molta praticità e divertimento in ciò che si fa! La voglia di essere felici porta ad una ricerca serena del nuovo e dell’innovazione avendo rispetto del mercato e cercando di attingere da altri settori più innovativi del nostro. La Ricerca e Sviluppo di Madison (Wisconsin) sa bene che per essere i numeri uno è necessario ricercare nuove soluzioni non nel settore ma trovare materiali e soluzioni innovative anche in altri (automotive, accessori e componentistiche per motociclette, strumenti per il mercato del largo consumo etc.). 

Management mondiale del gruppo Johnson

Il management sia degli head quarter (Taichung e Madison) che delle filiali (19 nel mondo) crede in questo modo di essere e soprattutto crede in un mercato che conosce. I diversi responsabili e decision maker sono cresciuti nel settore del fitness e non sono “colletti bianchi” da multinazionale globale ma pratici conoscitori ed amanti delle macchine e dei sistemi di allenamento per palestre e club.

La crescita del gruppo è notevole e con un fatturato globale stimato per quest’ anno di 564 milioni di dollari ed una crescita del 26% dal 2011: l’ obiettivo è quello di essere il primo gruppo al mondo nel settore del fitness nell’ anno 2015. Nel mese di luglio 2012 è stata comunicata alla stampa la acquisizione di una nuova azienda statunitense che andrà a rendere ancora più ricca e completa l’offerta nel mercato professionale.  Johnson infatti ha acquisito Magnum Fitness una azienda specializzata nel mercato del fitness professionale e dello sport ad alto livello con linee di prodotto specifiche per l’allenamento. Magnum da 30 anni sul mercato affiancherà Matrix nello sviluppo e nella realizzazione di nuove linee e potenzierà le linee produttive Made in USA.

Anche in Italia il gruppo Johnson sta crescendo in modo notevole ed in controtendenza alla recessione in atto. Il 29 giugno 2012 è stato aumentato il capitale sociale della filiale italiana portandolo a 6 milioni di euro e nello stesso periodo è stata varata la nuova divisione e-commerce per tutti i marchi relativi ai prodotti home-fitness. La apertura del primo Pro-Shop Johnson conferma la strategia del gruppo rivolta ad aumentare il numero di punti di riferimento per tutti gli acquirenti e-commerce sul territorio..

È però sul mercato professionale che il marchio Matrix sta facendo passi da gigante divenendo in meno di 11 anni uno dei riferimenti sia per le grandi catene di club che i centri indipendenti.

Ecco cosa dichiara Pino Di Eugenio (CEO JHT Italia S.p.a).: “È nel mercato professionale che Johnson, con il marchio Matrix, sta crescendo notevolmente acquisendo quote di mercato ma soprattutto clienti e club sempre più convinti che l’acquisto di prodotti Matrix possa differenziare e soprattutto premiare sia il titolare del Club, che il trainer e l’utente finale. La nostra ricerca e sviluppo a Madison progetta nuove macchine tenendo conto di quattro pareri fondamentali che hanno pari importanza: titolari o manager di Club, trainer o personal trainer, utenti finali e tecnici di assistenza.”

Matrix vuole essere leader di mercato non solo grazie ai suoi prodotti ma anche nelle modalità di sviluppo e costruzione degli stessi. Le linee di produzione consentono di diminuire in  modo notevole la dispersione dovuta alla filiera lunga. In poche parole negli stabilimenti tutto, o meglio tutti i componenti determinanti, vengono prodotti internamente. Garantire qualità vuol dire verificare in tempo reale la costruzione non solo del prodotto finito ma anche delle sue parti. Avere una qualità  superiore vuole dire produrre internamente ciò che altri concorrenti fanno produrre da terzi. Se vi capiterà di aprire i treadmill Matrix vedrete che anche il motore è “Made in Johnson” ed è quindi costruito ad hoc per il tappeto senza arrivare a compromessi.

Qualità nei prodotti ma anche qualità di vita tenendo contro non solo della qualità della vita dei propri dipendenti. Visitare l’ head quarter Matrix a Madison è una vera esperienza poiché non è solo l’architettura fen-shui che consente a chi lavora di ottenere la massima soddisfazione da se stesso ma è la serenità e la consapevolezza che non ha uguali.

Head Quarter negli USA

Un esempio di consapevolezza si può avere dalla assoluta mancanza delle famose “fantozziane” bollatrici ora definite lettori di badge. I dipendenti tutti hanno le chiavi di ingresso e l’autonomia di definire l’entrata ed uscita dal lavoro concordata con il proprio team. Un grande esempio di ricerca della felicità non solo per una “pennellata” marketing ma nel rispetto delle singole individualità che solo in questo modo sfociano in eccellenza.

Essere felici vuol dire anche “fare felici” ed è questo l’obiettivo che si persegue non solo all’interno ma anche verso l’esterno. La riduzione dei consumi dovuta alla quasi totalità di macchine autoalimentate, la ricerca nella diminuzione degli sprechi in ogni fase di produzione e gestione, la considerazione reale di quanto le macchine debbano essere inclusive verso tutti sono alcune delle frontiere che quest’azienda vuole esplorare.

Un mondo quindi con una visione forse più normale, senza eccessi e senza ridondanze; proprio com’è il mondo di chi sa sorridere facendo il lavoro che conosce e che gli piace.

 Ecco il mondo di Matrix.

 

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *