La spalla

Il Kranking® rappresenta una novità assoluta nell’ambito delle attività di gruppo nel mercato del fitness. Johnny G, inventore dello Spinning®  e ora del Kranking® , ha stretto una partnership solida e affidabile con la ben nota Johnson Health Tech.

La Krankcycle® by Matrix è il risultato di quest’unione,  tra la visione pioneristica del fitness e un’azienda leader del settore capace di interpretare il “ciò che sarà”.   Krankcycle® permette un movimento rotatorio continuo con gli arti superiori (una pedalata…) sia in avanti (pro-azione) che all’indietro (retroazione). Questo tipo di “motricità” era già presente nel mercato ma non era stata sfruttata in contesti quali le “group activities”,  né tantomeno modificata per incontrare le esigenze “biomeccaniche” di un’utenza, che in questo caso lambisce gli estremi della curva gaussiana,  consentendo la pratica del Kranking® a persone con ridotte possibilità di movimento.

La spalla come capolavoro di biomeccanica è molto complessa: consta di cinque articolazioni, tre vere e due false. Le articolazioni vere, chiamate così per la presenza della capsula articolare che rende parzialmente ermetica l’articolazione, sono: la gleno-omerale, l’acromion-claveare e la sterno-claveare. Le due articolazioni false sono in realtà due piani di scivolamento: la scapolo-toracica e la sotto-deltoidea.

Questo complesso articolare permette ampie possibilità di movimento, maggiori dell’articolazione ad essa più simile, la coxo-femorale (anca), ma ad un certo prezzo: la fragilità dell’equilibrio muscolare che la muove (questo è lo scotto che abbiamo dovuto filogeneticamente pagare per passare dalla stabile e sicura quadrupedia alla più incerta bipedia).

Tale equilibrio è infatti un insieme di fini regolazioni muscolari, dette “timing”, che intervengono l’una sull’altra per garantire sempre il perfetto centramento dell’omero (osso del braccio) nella cavità glenoidea (scapola).

Tale sequenza di reclutamenti muscolari spesso si altera per i più svariati motivi:

 

  • infortuni
  • chirurgia della spalla
  • movimenti ripetuti (spesso posizioni legate alla professione…mouse…)
  • somatizzazioni
  • malattie del sistema nervoso periferico

Questa “sequenza alterata” si chiama “discinesia scapolo-toracica” e spesso richiede un intervento fisioterapico.

Prima che questo quadro insorga è necessario moltissimo tempo.

Dal punto di vista preventivo, la possibilità di allenarsi sul Krankcycle® permette la correzione “in itinerae” del quadro dissinergico perché:

  1. il movimento ciclico è ripetuto moltissime volte favorendo l’attività mitocondriale e quindi l’apporto di ossigeno (antinfiammatorio endogeno);
  2. l’alternanza tra retroazione e pro-azione permette il bilanciamento muscolare;
  3. la personalizzazione della posizione di lavoro permette il reclutamento corretto dei muscoli e il “non stress” articolare.

Pertanto Krankcycle® non colma solamente una lacuna nel palinsesto dei club italiani, offrendo una nuova opportunità per chi vuole allenare la parte superiore del corpo,  ma consente l’ingresso di nuove tipologie di clienti con richieste, almeno nel breve periodo, di tipo funzionale.

Non ultimo, Krankcycle® rappresenta un vero strumento di prevenzione, oltre che di allenamento-bilanciamento neuro-muscolare, in diverse attività sportive che richiedono l’uso degli arti superiori in una direzione preferenziale: boxe, canottaggio, tennis, squash, nuoto, volley, basket. Ciò è maggiormente vero quando nella pratica sportiva il braccio si pone in una condizione meccanicamente sfavorevole dovendo impugnare, per es., una racchetta, generando un aumento del braccio della resistenza e maggior stress a livello del fulcro (spalla…). In questi casi la possibilità di allenarsi con un movimento ciclico, uguale e contrario al movimento stressogeno, rende possibile il bilanciamento e la stabilizzazione del fulcro articolare e di migliorare l’economia del gesto atletico grazie all’apprendimento sensomotorio.

Dott. Andrea Botteon

Direttore Tecnico College of Knowledge Italia

Osteopata D.O. MRO I

Perfezionato in Medicina Tradizionale Cinese

 
Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *